Tetti giardino e aree verdi private, come sfruttare le detrazioni 2018

137

Chi intende recuperare e trasformare in aree verdi i tetti o le pareti dell’edificio e migliorare le prestazioni termiche dell’involucro, quest’anno può usufruire del bonus verde 36% e dell’ecobonus 65%.

Tutti gli interventi che mirano all’integrazione del verde nell’edificio sono un utile strumento per il risparmio energetico dell’abitazione in quanto migliorano l’isolamento termico dell’involucro e aiutano a regolare l’umidità dell’aria. Inoltre, riducono il fenomeno delle “isole di calore” delle città, migliorando il microclima cittadino e apportando un significativo vantaggio economico nella gestione energetica dell’edificio e nella gestione globale delle aree urbane.

Il verde urbano integrato negli edifici può svolgere anche l’importante funzione di regolare il deflusso delle acque piovaneche la progressiva cementificazione del territorio ha ridotto, con conseguenti problemi alluvionali. Ad esempio, le coperture a giardino, in caso di forti e intense piogge, evitano l’intasamento delle reti fognarie. Tra gli ulteriori vantaggi, il verde: filtra l’inquinamento urbano, riduce l’anidride carbonica, migliora l’estetica del quartiere e valorizza l’edificio.

Tetti e pareti giardino e aree a verde: come usufruire dei bonus

Nel 2018 è prevista una detrazione dall’Irpef lorda pari al 36% delle spese sostenute per interventi ( come sistemazione a verde di aree scoperte, realizzazione di impianti di irrigazione, realizzazione di coperture a verde, progettazione) su unità immobiliari a uso abitativo. 

La detrazione spetta fino a un ammontare complessivo delle spese non superiore a 5mila euro (il limite si riferisce alla singola unità immobiliare a uso abitativo). Conseguentemente, la detrazione massima è di 1.800 euro (36% di 5.000) per immobile ed è ripartita in dieci quote annuali.

Il bonus verde spetta anche per le spese sostenute per interventi eseguiti sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali, fino a un importo massimo complessivo di 5mila euro per unità immobiliare a uso abitativo.

Alcune soluzioni per tetti verdi o pareti verdi ventilate possono beneficiare degli incentivi per l’efficienza energetica (ecobonus 65%) se, nell’ambito di una riqualificazione globale dell’edificio, migliorano l’isolamento termico della struttura.

Nei condomini gli interventi di efficientamento energetico beneficeranno di bonus graduati in base all’entità dei lavori e ai risultati raggiunti: 70% se l’intervento interessa almeno il 25% dell’involucro edilizio e arrivare al 75% nel caso in cui l’intervento porti al miglioramento della prestazione energetica invernale ed estiva che consegua almeno la qualità media di cui al DM 26 giugno 2015.

Le detrazioni saranno calcolate su un ammontare delle spese fino a 40mila euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio. Il rimborso avverrà in dieci anni.

CONDIVIDI
La Redazione
Finalmentecasa.net è il nuovo portale degli annunci immobiliari della tua città. Gli immobili sono proposti dalle agenzie immobiliari partner, corredati da foto, video, descrizione e tutte le informazioni necessarie per fare la scelta giusta. Finalmentecasa il modo più semplice di trovare casa nella tua città!